Un ricordo del nostro p. Fabiano Giorgini

Pubblichiamo un breve profilo di p. Fabiano Giorgini, di cui ricorre il 10° anniversario della morte.

Oltre al profilo mettiamo a disposizione gli articoli che lui ha scritto per la Rivista La sapienza della Croce, e quelli che gli sono stati dedicati successivamente.

FABIANO GIORGINI,
MARIANO CAPITANIO,
ADOLFO LIPPI
Il Beato Domenico Barberi scrittore. I.
Presentazione delle opere più importanti
1996/1
FABIANO GIORGINI Il Beato Domenico Barberi e scrittore. II: Gli scritti teologici. 1996/4
FABIANO GIORGINI “Le tracce del nostro sangue apriranno la strada ad un futuro
splendido” – Il beato martire passionista Eugenio Bossilkov
1998/2
TITO ZECCA Un grande operaio evangelico: P. Fabiano Giorgini cp (1929-2008).
In memoriam.
2008/3
FABIANO GIORGINI I Fratelli laici nella Congregazione della Passione. 2010/1
ALESSANDRO CICILIANI Fabiano Giorgini e la vita religiosa: un testimone. 2015/3

Inoltre è possibile consultare i volumi di storia passionista che Fabiano Giorgini ha pubblicato e revisionato per quasi 30 anni.

Figlio di Michele e di Filomena Di Francescantonio, ricevette il nome di Candeloro per la data della sua nascita, il 2 febbraio, festa della Presentazione di Gesù al Tempio, popolarmente chiamata “Candelora”.

Entrò nel seminario dei passionisti della Provincia Passionista Centro-Est Italia, e nella professione religiosa (15 settembre 1945) assunse il nome di Fabiano del Sacro Cuore. Proseguì gli studi nelle comunità del Santuario Madonna della Stella e del Santuario di San Gabriele dell’Addolorata. Ricevette l’ordinazione presbiterale nello stesso santuario il 27 aprile 1952 per l’imposizione delle mani del servo di Dio monsignor Stanislao Battistelli, vescovo di Teramo-Atri. Si perfezionò negli studi ecclesiastici, in modo particolare nelle scienze storiche, presso la Pontificia Università Gregoriana, dove conseguì il dottorato in scienze storiche ecclesiastiche, con una tesi su La Maremma toscana nel Settecento.

Ricevette dai superiori generali, Malcolm La Velle (1952-64) e poi Theodore Foley (1964-74) incarichi di grande responsabilità nell’ambito delle ricerche storiche della Congregazione. Tali incarichi gli furono riconfermati dai successivi superiori generali Sebastiano Camera (1974-76 Vice-generale), Paul Michael Boyle (1976-88), José Agustín Orbegozo Jauregi (1988-2000) e da Ottaviano D’Egidio.

Fu nominato superiore provinciale della sua provincia negli anni 1972-76; 2000-2003; fu vice-generale e consultore generale dal 1976 al 1982.

Dal 2003 si dedicò alla ricerche ed alle pubblicazioni di carattere storico e spirituale della sua congregazione, e risiedette nella casa generalizia dei Santi Giovanni e Paolo a Roma al Celio.

Si dedicò con grande assiduità e spirito di sacrificio all’esercizio pastorale della predicazione, specialmente con gli esercizi spirituali e la direzione spirituale, ministero per il quale era molto richiesto da molte congregazioni religiose.

Si spense dopo breve e incurabile malattia il 28 aprile 2008.

Lo ricordiamo con affetto, accompagnando la nostra lettura con una preghiera per lui!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *